Apple non vuole rilasciare un iPhone con rete 5G fino all’anno 2020, secondo quanto riportato oggi tramite fonte Bloomberg.

Quanto riferito da Bloomberg, Apple starebbe pianificando di ritardare il lancio di servizi mobile ad alta velocità per la prossima generazione degli iPhone, in arrivo nel 2019, come fatto nella generazione precedente.

iPhones_5G_cellular

 

Come con la rete 3G e 4G, le due precedenti generazioni della tecnologia mobile, Apple aspetterà più tempo, prima del lancio dei nuovi iPhone con la rete 5G, prima che verranno rilasciati ufficialmente con la nuova rete, quanto riferito da varie persone.

Secondo quanto riferito da Bloomberg, Apple attenderà fino al 2020, prima di aspettarsi di vedere problemi di comunicazione cellulare con la nuova rete, come successo in passato alla concorrenza, ma anche ad Apple con il problema dell’iPhone 4, con la cornice in acciaio inossidabile.

Tuttavia, i difensori della rete 5G, sostengono che ritardare il lancio potrebbe essere un grande rischio per Apple, poiché la nuova rete rappresenta un aumento di velocità, tenendo conto che passare dal 4G al 5G diventerebbe un importante punto di vendita per i nuovi dispositivi.

I sostenitori del 5G pensano, che, per questo notevole ritardo di Apple per rilasciare i suoi dispositivi, sarebbe un rischio, tenendo conto dei rivali come Samsung, che potrebbe integrare la rete 5G già dai prossimi smartphone Samsung, partendo principalmente dalla linea Galaxy, dove ci si aspetta che i clienti Samsung potranno usarlo già l’anno prossimo. Anche i produttori di telefoni Cinesi, quali Oppo e Huawei, hanno anche loro siglato un piano per offrire smartphone con rete 5G.

Bloomberg suggerisce che la decisione di Apple di aspettare un’altro anno prima di integrare definitivamente la rete 5G, potrebbe essere dovuta alla faida con Qualcoom, un leader con i chip 5G, ed è invece la partnership con Intel, che non vuole avere i chip 5G pronti per gli smartphone nel 2019.

Invece, vari rumors affermerebbero che Apple e Intel, starebbero già lavorando dalal fine dello scorso anno su i chip per la rete 5G, da integrare su futuri iPhone. Intel ha detto che ci sono già mille persone al lavoro sulla tecnologia 5G, nel raggiungere Qualcoom e vincere il contratto per il modem 5G di Apple.

Dietro a questo ritardo, alcuni analisti credono che la decisione di Apple potrebbe avere un’impatto sulla base dei clienti iPhone.

Fonte: Bloomberg