iMac 23" rumors

Un nuovo report, il China Times, ha detto che Apple sta pianificando il rilascio di un’iMac 23 pollici, verso la fine di quest’anno, assieme al lancio di un iPad Air da 11 pollici, con display mini-LED. Il report, ha anche elaborato, su come il COVID-19 stia influendo sui piani di Apple, per transitare alla tecnologia mini-LED.

Il report del China Times, è stato trovato per primo, da Macotakara. Questa non è la prima volta che sentiamo parlare di un iPad da 11 pollici.

iPad 11″, quello che sappiamo

Il prossimo iPad, l’iPad Air da 11-pollici, secondo quanto pubblicato da una fonte anonima su Twitter, indica che il prossimo iPad Air, avrà il sensore Touch ID sotto lo schermo.

L’unico problema, per ora, è che il China Times, non offre maggiori informazioni sul vociferato iPad da 11-pollici. L’unica cosa che la fonte dice, è che sarà un iPad Air low-cost, che avrà un display più grande, da 11 pollici, con la produzione di massa, programmate per il terzo trimestre (Q3).

iPad Air

iPad Air

iPad Air

Apple, attualmente vende l’iPad Air, con un display da 10.2 pollici, con configurazione base da 64 GB fino a un massimo di 256 GB, Wi-Fi e Wi-Fi + Cellular, a partire da 569 €, per il modello da 64 GB, mentre 709 €, per quello da 256 GB.

iMac 23 pollici

Apple, quanto vociferato, dovrebbe rilasciare anche un iMac da 23 pollici, che potrebbe essere rilasciato nel quarto trimestre (Q4) di quest’anno, con la produzione di massa ad inizio del terzo trimestre.

Gli ultimi iMac, aggiornati a Marzo dello scorso anno, hanno un processore Intel di nona generazione.

Il prossimo iMac 23, potrebbe avere la stessa dimensione fisica dell’attuale iMac da 21.5 pollici, ma con meno bordi.

Il report, dice anche che, Apple sta pianificando la transizione alla tecnologia mini-LED, che però è stata rimandata, con ritardi, dovuto al COVID-19; inoltre, si parla che Apple pianificherà il lancio dell’iPad Pro con il 5G e con il display mini-LED, sarà però rimandato fino al 2021.

MacBook Pro con mini-LED

Apple, secondo quanto riferito dal report, dovrebbe portare la tecnologia mini-LED sia sugli iPad Pro che sui MacBook Pro quest’anno. Apple dovrebbe rilasciare un MacBook Pro da 14.1 pollici con tecnologia mini-LED e un’iPad Pro da 12.9 pollici e un’iMac Pro da 27 pollici, un MacBook Pro da 16 pollici, iPad da 10.2 pollici e un iPad mini da 7.9 pollici.

Seguimi sui social

📰 Leggi gli ultimi articoli

🎯 Scopri le offerte imperdibili

📩 Twitter

📺 YouTube

📩 Facebook

📩 Instagram

Xcode su iPad Pro, visto in un concept

Su Twitter, è circolato un concept, davvero interessante, sulla versione dell’IDE (Integrated Development Environment), lo strumento di sviluppo di applicazioni native, sull’ecosistema Apple, su iPad, ovvero Xcode.

Il Concept

Xcode su iPad Pro, visto in un concept

Xcode su iPad Pro, visto in un concept

Xcode su iPad Pro, visto in un concept

Xcode su iPad Pro, visto in un concept

Xcode su iPad, sarebbe un passo in avanti, permettendo di partire a sviluppare con soli 399 €, invece di 2,799 €.

Questa, sarebbe una grande ed importante novità, quella che Apple, sta portando e rendendo compatibili le applicazioni professionali, come anche, Final Cut Pro, Logic Pro e tante altre, rendendole compatibili su iPad.

Xcode su iPad Pro, visto in un concept

Xcode su iPad Pro, visto in un concept

Tutto questo, grazie a cosa?

Tutto questo, è anche merito del nuovo framework di sviluppo di Apple, SwiftUI.

SwiftUI, è un framework di sviluppo, che permette a noi sviluppatori, di sviluppare codice, solo codice, ma anche grazie al canvas, la tela, che si trova a destra, all’interno nell’IDE, come puoi vedere dall’immagine in basso.

SwiftUI

SwiftUI

 

Seguimi sui social

📰 Leggi gli ultimi articoli

🎯 Scopri le offerte imperdibili

📩 Twitter

📺 YouTube

📩 Facebook

📩 Instagram

Invito Apple Developer

Apple ha mandato l’invito agli sviluppatori, per partecipa re all’evento digitale, tramite videoconferenza, sul tema dell’accessibilità sull’ecosistema Apple (iOS, iPadOS, watchOS, tvOS e CarPlay).

Invito Apple Developer

Invito Apple Developer

Ci saranno diversi giorni, il 22 Aprile, il 23 Aprile e in giorni differenti. La conferenza si terrà tramite Cisco WebEx.

WWDC

La WWDC 2020, potrebbe essere proprio così, tramite videoconferenza Cisco WebEx.

Le sessioni della WWDC 2020, si terranno completamente in forma digitalizzata, tramite video conferenza, così da fornire supporto agli sviluppatori iscritti al l’Apple Developer program.

Seguimi sui social

📰 Leggi gli ultimi articoli

🎯 Scopri le offerte imperdibili

📩 Twitter

📺 YouTube

📩 Facebook

📩 Instagram

Final Cut Pro in arrivo su iPadPro

Jon Prosser, ha condiviso un Tweet, dove mostra l’arrivo delle applicazioni ‘Pro’, come Final Cut Pro, Logic Pro, Xcode e così via, sull’iPad.

Nel Tweet, Jon, scrive che è in arrivo Final Cut Pro, l’app di editing video professionale per Mac, arriverà anche su iPad, assieme ad Xcode, software di sviluppo (IDE), per sviluppo di applicazioni native su piattaforma Apple, iOS, macOS, tvOS, CarPlay e watchOS.

Quindi, Apple sta aprendo le porte alle applicazioni ‘Pro’, su iPad.

Cosa ne pensi? Fammelo sapere nei commenti qui in basso.

Seguimi sui social

📰 Leggi gli ultimi articoli

🎯 Scopri le offerte imperdibili

📩 Twitter

📺 YouTube

📩 Facebook

📩 Instagram

LG Velvet: ecco il nuovo design

LG Velvet, il nuovo smartphone di LG, mostrato in anteprima in un video sul canale ufficiale di LG.

Il nuovo telefono di LG, ha un design con i bordi arrotondati e con tripla fotocamera.

Quando verrà lanciato?

LG non ha annunciato la data di lancio, del nuovo LG Velvet, ma si pensa che non sarà lontano.

Cosa pensi di questo nuovo LG Velvet? Fammelo sapere nei commenti.

Seguimi sui social

📰 Leggi gli ultimi articoli

🎯 Scopri le offerte imperdibili

📩 Twitter

📺 YouTube

📩 Facebook

📩 Instagram

Visiera Apple

Apple ha condiviso un nuovo documento di supporto, su come mettere la visiera di Apple. Il documento menziona che la produzione della visiera, dovrebbe essere eseguito solo da un’esperto.

Visiera Apple

Visiera Apple

Nel documento, Apple specifica i materiali e i rispettivi valori di spessore, richiesti per la fabbricazione dello scudo, della fascia frontale e del cinturino. Inoltre, il documento di supporto, evidenzia il taglio laser, il getto d’acqua e la fustella, come potenziali metodi di fabbricazione, che possono essere utilizzati nella produzione della visiera.

Apple fornisce anche vari file sul design, che possono essere utilizzato nelle fabbriche. I file sul design, includono anche le istruzioni per tutto il processo, file su taglio 2D e, sulla produzione di file per ogni componente della visiera. Apple, ha anche messo a disposizione un’email faceshieldmake@apple.com, che serve per avere assistenza con il processo di fabbricazione.

Seguimi sui social

📰 Leggi gli ultimi articoli

🎯 Scopri le offerte imperdibili

📩 Twitter

📺 YouTube

📩 Facebook

📩 Instagram

iPhone 12 Pro Max by EverythingApplePro

Lo youtuber EverythingApplePro e Max Weinbach, hanno condiviso uno sneak peak, uno sguardo al prossimo iPhone 12 Pro Max, in un design CAD trapelato.

La chiave del design CAD è l’intera linea di rumors, che suggeriscono che l’iPhone di Apple prenderà alcuni spunti di progettazione dall’attuale iPad Pro. Lo schema, mostra un iPhone con design a bordi quadrati in acciaio inossidabile, tra i due pezzi di vetro, sostituendo quello degli attuali iPhone 11.

Il nuovo iPhone, per avere un grande schermo da 6,7″ OLED, il dispositivo sarà più ampio, e sottile, e le cornici saranno più sottili, per un incredibile spessore di 1.55 mm, invece dei 2.52 mm dell’attuale iPhone 11 Pro Max da 6,5″.

Secondo altri rumors, il nuovo iPhone 12 Pro Max avrà uno spessore di 7,4 mm, che sarà più sottile dell’attuale iPhone 11 Pro max, che ha uno spessore di 8.1 mm.

Tuttavia, si dice che, la struttura che contiene le fotocamere, sia leggermente più spesso, 1,26 mm, anziché 1,21 mm, anche se le fotocamere non sporgono così tanto.

iPhone 12 Pro Max render

iPhone 12 Pro Max render

Una cosa strana nei seguenti disegni, è che la dimensione della tacca è la stessa di quella presente nell’allineamento di Apple, dell’iPhone. Voci precedenti, suggeriscono che Apple abbia progettato una tacca più piccola, anche se Weinbach afferma che questi dettagli non sono stati finalizzati, quando è stato realizzato il CAD, il che è una possibilità reale.

Alti punti chiave, del video, sono i seguenti:

  • La quarta camera è il sensore per lo scanner LiDAR.
  • Incrementa leggermente il diametro delle lenti delle camera.
  • Linee più sottili dell’antenna sui lati, per il 5G.
  • La SIM card, sarà posizionata nell’altro lato del dispositivo.
  • Un’ingresso di tipo Smart Connector dove si trovava il vassoio della scheda sim.
  • Un foro in meno, dove si trova la griglia dell’altoparlante.
  • Da 10 al 15 percento più potenti gli altoparlanti.
  • Il pulsante di accensione si trova leggermente più in basso sul dispositivo.
  • Nuovi colori: blu chiaro, viola e arancione chiaro.

Weinbach ha rivelato, in modo accurato, un nuovo iPhone, con il coloro Navy Blue, un color blu navale, che potrebbe sostituire l’attuale verde notte, attualmente disponibile sull’iPhone 11 Pro e Pro Max.

Weinbach, aveva previsto, che il volume HUD, l’indicatore del volume in iOS, sarebbe stato meno intrusivo, con l’avvento di iOS 13, e così è stato, ma, ha anche condiviso svariati rumors relativi alla Apple, inclusa la calcolatrice per iPad nativa, il lancio della HomePod in Austria e in Italia, nel 2019. Weinbach, ha anche un ricordo imponente, sui differenti rumors in ambito Android.

Apple, presto, nel 2020, presenterà nuovi iPhone, per l’esattezza, quattro nuovi iPhone, con differenti taglie.

Questo è l’anno dei: un’iPhone da 5,4″, uno da 6,7″ e due da 6,1″. Un modello da 6,1″ e uno da 6,7″ saranno gli iPhone di punta, mentre gli altri, da 6,1″ e da 5,4″ saranno i modelli di meno punta, ma i successori degli attuali iPhone 11.

Seguimi sui social

📰 Leggi gli ultimi articoli

🎯 Scopri le offerte imperdibili

📩 Twitter

📺 YouTube

📩 Facebook

📩 Instagram

Google Card

Alcuni leaks, ottenuti dalla fonte TechCrunch, mostra che Google stia sviluppando la sua carta di debito, offrendo partnership con le banche negli Stati Uniti d’America.

La carta di debito di Google, dovrebbe essere disponibile in entrambi i formati, digitale e fisica, come per Apple, con la Apple Card. Le screenshot, rivelano che gli utenti dovrebbero essere in grado di aggiungere e rimuovere fondi dalla carta, dopo essere connessa al conto bancario, con l’impronta digitale e il PIN per la sicurezza dell’account.

Gli utenti dovrebbero avere un numero di carta virtuale  e un CVC, codice per i pagamenti online o in-app.

Google Pay Carta di debito

Google Pay Carta di debito

Tale carta, la così chiamata Google Card, dovrebbe non essere definita la concorrente della Apple Card, ma dovrebbe avere alcune funzioni simili. La Google Card, dovrebbe essere molto simile alla Apple Cash card, che è effettivamente un conto bancario, collegato alla carta di debito nel portafoglio, permettendo agli utenti di inviare e ricevere soldi con Apple Pay.

Google Card

Google Card

La Google Card dovrebbe essere simile all’attuale Apple Card, come puoi vedere nell’immagine in alto, ma non è sicuro, per ora, che sia proprio fatta così.

Non è neanche chiaro quando Google pianificherà il lancio della sua carta.

Seguimi sui social

📰 Leggi gli ultimi articoli

🎯 Scopri le offerte imperdibili

📩 Twitter

📺 YouTube

📩 Facebook

📩 Instagram

TikTok

Un’indagine fatta da Talal Haj Bakry and Tommy Mysk, hanno rivelato un versione retro compatibile, al supporto del protocollo HTTP su iOS e Android, permettendo hai dati di applicazioni popolari, come TikTok, di essere intercettate e alterate.

Molte applicazioni, hanno già fatto la transizione alla versione sicura del protocollo HTTP, il protocollo HTTPS, i ricercatori hanno trovato che l’app TikTok su iOS e Android, usano ancora la versione non sicure  e non criptata, il protocollo HTTP, per scaricare contenuti multimediali. TikTok eredita tutte le vulnerabilità conosciute e ben documentate del protocollo HTTP.

Apple, con l’avvento di iOS 9, ha introdotto l’App Transport Security, una funzione, che richiede tutte le connessioni HTTP, che vengano usate in modalità cifrata, grazie al HTTPS.

La stessa cosa, con Google, che con Android Pie, ha cambiato tutte le configurazioni di rete, con configurazioni di rete sicura, per bloccare tutto il traffico HTTP con testo in chiaro.

Le vulnerabilità HTTP, esistono ancora, ci sono molti sviluppatori e software house, che non usano la versione sicura, per le connessioni HTTPS.

L’indagine ha provato che è possibile intercettare, con successo, tutto il traffico dell’app TikTok e mostrare nell’app video fake, come se fossero pubblicati da account verificati o popolari.

Quindi, ogni rotta, tra l’app TikTok e i server di TikTok, possono, in modo semplice, esporre la cronologia degli utenti e, cambiare le foto e i video; mentre, gli utenti connessi alla rotta, vedranno contenuti maligni, dove i ricercatori consigliano che se un server DNS popolare era stato hackerato, più includere un record DNS corrotto, i dati multimediali possono essere cambiati in larga scala.

Seguimi sui social

📰 Leggi gli ultimi articoli

🎯 Scopri le offerte imperdibili

📩 Twitter

📺 YouTube

📩 Facebook

📩 Instagram

iPhone SE

Il nuovo iPhone SE è essenzialmente un iPhone 8 con alcuni miglioramenti hardware, che lo portano ai livelli dell’iPhone 11, 11 Pro e 11 Pro Max.

Grazie al chip A13 Bionic, questo nuovo iPhone ha alcuni aggiornamenti hardware degni di nota.

iPhone SE, come per iPhone 11 e 11 Pro, supporta lo standard 802.11ax WiFi6, secondo quanto specificato dalla seguente scheda tecnica, del dispositivo.

Infatti, iPhone SE ha le stesse specifiche tecniche LTE, Bluetooth e WiFi di iPhone 11:

  • classe-Gigabit LTE con MIMO 2×2 e LAA4
  • 802.11ax con MIMO 2×2
  • Tecnologia Wireless Bluetooth 5.0
  • NFC con modalità lettura
  • Schede tecniche con power reserve

Il WiFi 6 è l’ultimo protocollo WiFi, e permette il download fino al 38 percento più veloce del WiFi 5 (802.11ac). Il WiFi 6 non è stato pienamente adottato, per ora, ma tale tecnologia, incrementerà, nei prossimi anni, come arriverà il supporto ai modem e router.

L’iPhone SE supporta la tecnologia NFC con la modalità lettura, cosa che tutti i moderni iPhone fanno. Questa funzionalità, è inclusa anche nell’iPhone 11 e 11 Pro e permette l’autenticazione delle schede tecniche in transito, anche quando la batteria dell’iPhone è esausta.

Tale funzione, sarà una funzionalità cruciale per la funzione “CarKey”, dove Apple è al lavoro, funzione che permetterà all’iPhone di funzionare come chiave per il veicolo, solo per i veicoli che supportano il Car Play.

iPhone Se ha tante nuove funzioni di connettività, ma non include il chip U1, chip che permette la tecnologia a banda ultra larga.

Il chip U1, che è incluso negli iPhone 11 e 11 Pro, permette all’iPhone, in modo preciso, di posizionare e trovare gli altri dispositivi, con chip U1, durante l’indoor mapping. La banda ultra larga, viene descritta da Apple come “il GPS alla scala del soggiorno”, e si pensa sia proprio una chiave fondamentale per gli AirTags, che Apple sta sviluppando.

Gli AirTags, sono dei piccoli dispositivi che permettono la geolocalizzazione di oggetti, come lo zaino, le chiavi, ecc; attualmente non sono ancora usciti, ma Apple è al lavoro, e saranno facilmente localizzabili, grazie all’app Find My.

Seguimi sui social

📰 Leggi gli ultimi articoli

🎯 Scopri le offerte imperdibili

📩 Twitter

📺 YouTube

📩 Facebook

📩 Instagram