iPhoneXS_Lawsuit

Questa settimana è partita una causa legale contro Apple per via dell’immagine di Marketing dell’iPhone XS, nel quale non mette in evidenza il notch (la parte superiore, con i vari sensori) dell’iPhone.

L’avvocato per i qurelanti afferma di aver preordinato un iPhone XS Max, incosapevole del fatto che “mancavano dei pixel” sulla parte superiore smussata o il notch.

Nelle 55 pagine di causa, postate su Scribd (tramite Business Insider), il querelante ha avuto diversi problemi, con quale materiale di marketing, promuova “un falso numero di pixel“, grazie al notch e ai bordi arrotondati, esclusivi di iPhone XS e XS Max. A sua volta, questo, taglia fuori una buona valutazione del bene.

La causa prende il problema specifico con il numero di pixel e la risoluzione di iPhone XS e XS Max. Un’estratto dalla fonte puo’ essere letto in basso (versione tradotta).

Il sito web degli imputati, è progettato per incoraggiare il confronto tra i Prodotti e gli Imputati degli altri telefoni. Questi confronti sono un’inganno, perché i prodotti hanno uno schermo con un numero di pixel falsi, che, vengono sovrarappresentati in modo drammatico il numero di sottopixel dei telefoni.

L’iPhone X, è stato pubblicizzato avendo 2436×1125 pixel, ma, in realtà, non usa il vero numero di pixel con rosso, verde e blu (RGB) di sottopixel in ogni pixel.

Invece, il Prodotto, ha solo un falso schermo di pixel, con solo due sottopixel per falso pixel (2436×1125 x 2 = 5,481,000 sottopixel), e, attualmente, non ha affatto alcun sottopixel nel notch, nella parte superiore dello schermo o nell’area dove ci sono gli angoli del display. In contrasto, l’iPhone 8 Plus ha un alta qualità dello schermo rispetto al Prodotto, con più sottopixel del Prodotto (1920×1080 pixel x 3 sottopixel per pixel = 6,220,800 sottopixel). In contrasto al Prodotto, l’iPhone 8 Plus non ha un notch nella parte superiore dello schermo o dei bordi smussati nell’area del display.

La causa, inoltre chiama l’iPhone 8 Plus come un dispositivo superiore, rispetto ai telefoni “più economici” e all’iPhone XS.

Tra i clienti c’è il querelante Davis e Sponchiado, facendo valere gli imputati [Apple] la campagna marketing, raffigurando i prodotti che hanno schermi superiori, invece dei telefoni economici, includendo l’iPhone 8 Plus, che ha dei pixel genuini sullo schermo, un’ampia area superficiale rettangolare, rispetto ai prodotti, e, venduto per il prezzo più basso dei Prodotti.

Archiviato nel Northern District of California, la causa è in attesa dello stato per la class-action, e, mentre rimane di essere vista quando frutterà qualcosa o meno, non sembra sorprendente vedere Apple avere problemi di marketing recenti.

Fonte: Business Insider