Netflix non offre più la possibilità di abbonarsi sfruttando le funzionalità di acquisti In-App dell’App Store. L’azienda ha dichiarato al sito VentureBeat di aver concluso tale esperimento e che non supporterà più questo metodo di pagamento per i nuovi abbonati; mentre agli utenti già esistenti, tale opzione rimarrà attiva.

NetflixInAppiOS

Foto: NicoDevItalia

Sul sito dell’azienda che, opera nella distribuzione di film, serie televisive e altri contenuti d’intrattenimento, si legge che:

“La fatturazione di Netflix tramite iTunes non è più disponibile per i nuovi clienti o per gli utenti che riattiveranno l’abbonamento. Se al momento usufruisci della fatturazione tramite iTunes, non cambierà nulla finché non disdici l’abbonamento.”

Netflix non lo dice apertamente, ma dice che le aziende come Apple e Google ottengono dagli acquisti In-App degli sviluppatori il 15%, mentre, in precedenza l’importo arrivava al 30%.

top-grossing-apps-us-nov

Le linee guida di Apple impediscono agli sviluppatori di richiedere metodi diversi dagli acquisti In-App. Netflix non offrirà più la possibilità di abbonarsi tramite l’app ma, esternamente dall’app (via Web) e poi, eseguire il login.

Secondo un report via Sensor Tower, Netflix quest’anno avrebbe incassato, principalmente da iOS, 790 milioni di dollari. Si tratta di una delle app più redditizie del 2018. Intanto Netflix studia nuove iniziative, come per esempio, la serie britannica “Black Mirror” sfrutta una caratteristica particolare: è interattiva. Quindi gli abbonati al servizio di video in streaming online possono scegliere come si evolverà e concluderà la serie.