Solidarietà alle vittime della strage del 13 Novembre 2015

Solidarietà alle vittime della strage del 13 Novembre 2015

Non possiamo pensare a come una cosa così sia successa per colpa dei terroristi islamici. I terroristi islamici che continuano ad uccidere sia sul loro territorio, sia sul territorio francese e sia che vorrebbero attaccare anche le altre nazioni come l’Inghilterra, l’Italia e Washington. Io e tutte quelle persone che fanno del bene e cercano di evitare il terrore, siamo le persone che davvero abbiamo la forza di non buttarci giù a questi fatti che il terrorismo islamico fa. Dobbiamo cercare di non mollare e anche di non perdere tempo con le polemiche, ma dobbiamo reagire. Questa strage, è una come tutte quelle stragi che ci rimarranno in mente per tutta la vita. Dobbiamo pensare che abbiamo le varie Intelligence, gli eserciti e molti altri enti che combattono contro tutte le cose negative che succedono. Grazie ai nostri governi, troveremo tutti i modi per avere una fortissima sicurezza nel nostro paese e di trovare idee contro questi terrori. Ma in più, la cosa che più di tutte si sta cercando di trovare, questa è una soluzione, trovare una soluzione a tutti questi problemi. Dobbiamo trovare un piano per trovare la pace. La pace sarà difficile da trovare in questi periodi, ma un modo ci sarà sempre. Possiamo pensare come alla prima guerra mondiale, la prima guerra mondiale è iniziata nel 28 Luglio del 1914 e si è conclusa 11 Novembre del 1918. Questo esempio che ho appena fatto sta ad indicare che una cosa inizia ma prima o poi si finirà, e non continuerà a vita. Questa guerra invece che oggi c’è, viene anche definita dal Papa, ma anche da Berlusconi e altri politici, come una terza guerra mondiale (ma diversa dalle altre). Speriamo che non ci sia mai una terza guerra mondiale, ma sendondo quanto pensato da loro e anche altri, si pensa ad una terza guerra diversa dalle altre. Il momento di alzare di più, ma di molto, la sicurezza, è iniziato. Ora Roma, la stessa Francia, Londra ma anche Washington, hanno alzato il livello di sicurezza, così da evitarne un’altra di tragedia.